Carte ricaricabili in tabaccheria: quali sono

Poter ricaricare la carta ovunque ci si trovi usando i contanti è una grande comodità: ecco quali sono le carte ricaricabili in tabaccheria e quali sono le più convenienti.

Le carte prepagate ricaricabili in tabaccheria

Sono diverse le opzioni che puoi considerare se stai valutando la scelta di una carta da ricaricare in tabaccheria:

  • PostePay e PostePay Evolution. La carta prepagata e la prepagata con IBAN di Poste Italiane possono essere ricaricate in tutti i punti vendita Lottomatica Servizi e in quelli convenzionati Banca 5. Attraverso questi canali si può ricaricare la propria carta oppure quella intestata a un’altra persona. Il taglio della ricarica è compreso tra 1 e 997,99 euro e la commissione da pagare è di 2 euro.
  • Yap. Si può ricaricare la carta nelle tabaccherie SisalPay e in quelle convenzionate Banca 5. L’operazione costa 2,50 euro e il taglio della ricarica va da 25 a 200 euro.
  • Carta Soldo. I professionisti che usano la carta Soldo per la gestione della liquidità aziendale possono ricaricare immediatamente le carte nei punti vendita SisalPay, pagando una commissione di 2 euro.
  • Carta prepagata PayPal. I titolari della carta possono ricaricarla in contanti in tutte le tabaccherie LIS CARD di Lottomatica. Non sono accettate ricariche fatte da persone diverse dal titolare. La ricarica costa 3,50 euro e l’importo ricaricabile va da un minimo di 10 euro a un massimo di 990 euro per ogni operazione. Il tetto di ricarica mensile è invece di 10.000 euro.
  • Carta prepagata UniCredit Genius Card. La carta può essere ricaricata nelle tabaccherie SisalPay al costo di 2 euro.
  • Carta ricaricabile Illimity. Per ricaricare la carta disponibile per i correntisti Illimity si ci può rivolgere a una delle tabaccherie del circuito SisalPay.

Le ricariche in tabaccheria sono indubbiamente comode, specialmente per chi non ha a disposizione altre carte di pagamento da usare per trasferire i fondi sulla carta o non può disporre un bonifico. Per capire fino a che punto ricaricare la carta in contanti dal tabaccaio è conveniente bisogna considerare anche i costi di ricarica: spesso queste operazioni sono più costose delle ricariche fatte tramite le piattaforme di home banking, in filiale o negli ATM della propria banca.

Come ricaricare le carte in tabaccheria

Per ricaricare la carta prepagata tabaccaio c’è bisogno di:

  • un documento di identità di chi fa la ricarica;
  • il codice fiscale del titolare della carta prepagata;
  • il numero della carta o il codice IBAN della ricaricabile.

La ricarica può essere fatta su un carta di cui si è titolari oppure, in alcuni casi, su una carta intestata a un’altra persona. A seconda del tipo di carta da ricaricare (carta prepagata con iban tabaccaio), si ci può rivolgere alle tabaccherie che appartengono ai circuiti SisalPay, Lottomatica Servizi oppure a quelle convenzionate con il circuito Banca 5.

Alcune banche fissano un limite massimo alle ricariche che si possono fare: può trattarsi di un tetto giornaliero oppure settimanale. Il costo dell’operazione dipende dalle condizioni economiche praticate dalle singole carte, mentre l’accredito della ricarica è sempre immediato.

I vantaggi più evidenti per chi sceglie di ricaricare una carta in tabaccheria sono due: poter usare i contanti e avere subito a disposizione il saldo ricaricato, senza dover aspettare il tempo necessario all’accredito come nel caso delle ricariche fatte tramite bonifico bancario.

A differenza di quanto accade per le ricariche fatte tramite home banking o tramite ATM, disponibili 24 ore al giorno anche nelle giornate festive, le ricariche fatte in tabaccheria sono disponibili soltanto in determinati orari. Il servizio, infatti, è attivo solo durante le ore di apertura dei punti vendita.

Potrebbe anche interessarti:
Credit Boost Hype: che cos’è, come funziona, quanto costa

Credit boost Hype è una delle molte funzioni e servizi a cui possono accedere i clienti che hanno scelto la carta prepagata Leggi tutto

Come disattivare Hype

Hype è un conto digitale creato da Banca Sella durante il 2015 che include una carta prepagata e conta oltre un milione Leggi tutto

Come disattivare la carta Viabuy

Hai attivato una carta Viabuy ma ora non ti serve più e vuoi disattivarla? Non è un'operazione difficile ma deve Leggi tutto

Come ricaricare Viabuy

Se stai pensando di attivare una carta prepagata Viabuy, probabilmente ti starai chiedendo come fare per ricaricarla. Ecco, allora, una Leggi tutto

Fare bonifico con N26: come si effettua, tipologie, costi, tempistiche e limiti

Il conto N26 è uno degli strumenti più utilizzati ed apprezzati dagli utenti per avere facilmente la propria banca letteralmente Leggi tutto

Lascia un commento

© carteprepagate.me - - Disclaimer - Termini e Condizioni  Privacy Policy Cookie Policy  info[@]carteprepagate.me
Questo sito non è legato in alcun modo alle società di prodotti e servizi menzionati. Per questo motivo, per qualsiasi domanda, dubbi, problemi e informazioni vi invitiamo a rivolgervi alle rispettive società di riferimento.