Monese

Commissioni di prelievo

1€ ciascuno, Gratis nelle versioni superiori

Che cos’è e come funziona la Carta Prepagata Monese – Guida completa

Monese è uno strumento di pagamento moderno ed evoluto, pensato soprattutto per chi ha bisogno di una carta di pagamento ma non è residente nel Paese in cui vive o non ha una storia creditizia alle spalle e quindi fa fatica a ottenere fiducia dalle banche tradizionali.

Si tratta di una carta ricaricabile dotata di IBAN, utile per prelevare contanti e pagare nei punti vendita aderenti al circuito Mastercard, fare acquisti online o ricevere e inviare bonifici.

Recensione Carta Monese

Sin dal suo lancio, nel 2015, Monese ha attirato l’attenzione di migliaia di consumatori di tutto il mondo. Non dover dare prova di residenza e non dover fornire dettagli sulla propria reputazione creditizia è un punto a favore del servizio, che risulta così accessibile a chiunque.

Per richiedere e attivare una carta Monese servono meno di tre minuti. La richiesta si può fare tramite il sito internet della carta oppure tramite l’app disponibile per i dispositivi Android e iOS. Gli unici requisiti richiesti sono la residenza all’interno dello Spazio Economico Europeo e almeno 18 anni di età.

Il conto viene aperto nel Regno Unito ed è disponibile in doppia valuta: un conto principale in sterline e uno secondario in euro o viceversa.

Caratteristiche della carta

  • Nome: Monese
  • Tipo di carta: carta conto con IBAN
  • Banca emittente: PrePay Technologies Limited
  • Circuito: Mastercard
  • Canone mensile: gratis nella versione base, 4,95 euro nella versione Plus, 14,95 euro nella versione Premium
  • Costo di attivazione: nessuno; è previsto un costo di 4,95 euro per la spedizione della carta fisica per i clienti del conto standard
  • Limite di prelievo: 300 sterline al giorno
  • Limite di spesa: 4.000 sterline per transazione, 7.000 sterline al giorno
  • La nostra valutazione: 4.5

Quanto costa

La versione base della carta conto Monese è gratuita. Questa versione della carta permette di fare tutte le classiche operazioni di una carta conto; si può depositare denaro, si possono fare prelievi, si possono inviare e ricevere bonifici e pagare online e nei punti vendita. L’uso della carta prevede il pagamento di una commissione di 1 euro per i prelievi di contante e del 2% dell’importo per le operazioni di cambio in valuta estera.

La versione Plus ha un canone di 4,95 euro al mese e offre qualche servizio in più rispetto alla versione standard. Innanzitutto, sono azzerate le spese di spedizione della carta (la versione standard ha un costo di 4,95 euro) e poi sono ridotti i costi di utilizzo: i primi sei prelievi al mese sono gratuiti e la commissione per i cambi di valuta scende allo 0,5%. Per gli studenti universitari il piano Plus è gratuito per un anno.

Chi ha bisogno di ancora più funzionalità può scegliere il piano Premium, al costo di 14,95 euro al mese. Questo piano offre prelievi gratuiti illimitati, operazioni in valuta estera gratuite e tutti i servizi già inclusi nei piani inferiori.

Come funzionano i trasferimenti

Le operazioni che coinvolgono un conto Monese sono generalmente gestite in tempi brevi, inferiori a quelli dei conti tradizionali.

I trasferimenti tra conti Monese sono istantanei, sia in accredito sia in addebito, mentre le operazioni che coinvolgono conti aperti presso altre banche o coinvolgono conti in valuta diversa dalle sterline o dagli euro nella maggior parte dei casi vengono elaborate in un giorno lavorativo. Per alcune operazioni interne al Regno Unito possono servire fino a tre giorni lavorativi.

Compatibilità app e pagamento da mobile

La carta è compatibile con i servizi Apple Pay e Google Pay. I titolari di un conto Monese possono quindi abilitare la loro carta ai pagamenti tramite mobile e pagare nei punti vendita aderenti semplicemente avvicinando il proprio smartphone al POS.

La carta è dotata della funzione contactless e quindi può essere usata per pagare cifre fino a 30 sterline senza dover digitare il PIN.

Sistemi di sicurezza

Monese offre diversi sistemi di sicurezza per prevenire frodi o accessi non utilizzati del conto. Per poter operare con il conto è necessario accedere da un dispositivo alla volta: quando si tenta di accedere al conto da un secondo dispositivo bisogna autorizzare l’accesso manualmente. Oltre ad accedere, per poter usare il conto bisogna digitare il proprio codice personale a 5 cifre.

Per tutte le operazioni – depositi, bonifici in entrata e uscite di denaro – viene inviata una notifica sullo smartphone del cliente, in modo da poter tenere sempre sotto controllo ciò che succede.

In caso di smarrimento della carta o se si teme che sia stata duplicata si può chiedere il blocco della carta. Chi ha un dispositivo iOS può farlo tramite il servizio clienti, mentre nei dispositivi Android la funzione di blocco della carta è disponibile direttamente nell’app Monese.

I conti Monese non sono coperti dal Fondo di garanzia dei depositi bancari inglesi FCSC. C’è comunque un certo livello di sicurezza per i clienti Monese: il patrimonio della banca e i fondi dei titolari dei conti sono separati e, in caso di fallimento della banca, il denaro dei correntisti non sarebbe coinvolto in alcun modo.

Assistenza clienti

I titolari di una carta Monese possono rivolgersi all’assistenza clienti Monese:

  • via email, scrivendo all’indirizzo support@monese.com;
  • telefonicamente, chiamando il numero di assistenza tel:+390230578822; il servizio clienti telefonico è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17 (orario GMT) e risponde in inglese.

Opinioni e recensioni

Gli aspetti più apprezzati dai clienti Monese sono la semplicità di utilizzo e la flessibilità del conto. A partire dalla richiesta, fatta in pochi passaggi direttamente online o dallo smartphone, fino alla gestione quotidiana della carta, tutte le operazioni si svolgono in maniera rapida ed economica.

Come N26 o Revolut, la carta Monese è particolarmente utile per chi riceve e invia bonifici internazionali o viaggia spesso, dato che può essere usata senza limitazioni in tutto il mondo. Un conto Monese è indicato anche per chi ha bisogno di aprire un conto bancario in tempi brevi ma non vuole o non può presentare documenti personali o che attestano il proprio reddito.

Anche la possibilità di gestire il conto in maniera diretta è apprezzato: attraverso il sito internet e l’app si verifica il saldo, si controlla la lista degli ultimi movimenti, si dispongono pagamenti e si personalizzano le impostazioni d’uso della carta. L’app e il sito sono facilmente usabili, grazie a una struttura chiara e intuitiva.

Pro e contro

PRO

Sono molti gli aspetti positivi della carta conto Monese:

  • nessun dettaglio personale; non è necessario fornire prove di residenza né presentare alla banca informazioni sulla propria condizione creditizia. Questi elementi fanno di Monese una carta ideale per gli studenti, per gli stranieri non residenti ma anche per freelance e nomadi digitali;
  • un conto in doppia valuta pratico ed economico;
  • tanti servizi a canone zero; il piano base gratuito ha tutte le funzioni principali di un conto corrente e per chi vuole più servizi e maggiore libertà sono disponibili due piani a pagamento;
  • carta accettata in tutto il mondo, per ricevere e inviare denaro e fare pagamenti.
CONTRO

A bilanciare gli aspetti positivi anche qualche contro:

  • un limite di prelievo basso; con la carta si possono prelevare fino a 300 sterline al giorno, una soglia che per alcuni può risultare eccessivamente bassa;
  • un’unica modalità di ricarica; si può ricaricare il conto soltanto tramite bonifico.

Lascia un commento

© carteprepagate.me - P.IVA 03673710047 - Disclaimer  Privacy Policy Cookie Policy  info[@]carteprepagate.me
Questo sito non è legato in alcun modo alle società di prodotti e servizi menzionati. Per questo motivo, per qualsiasi domanda, dubbi, problemi e informazioni vi invitiamo a rivolgervi alle rispettive società di riferimento.