logo inps

Inps Card

prepagata postepay inps card

Commissioni di prelievo

Gratis presso ATM Postamat (max. 600€/giorno), 1.75€ presso altri ATM zona Euro, 2.58€ zona extra Euro

INPS Card: caratteristiche e vantaggi della prepagata per pensionati

La INPS Card è una carta di pagamento emessa da Poste Italiane, ideale per chi vuole riscuotere la pensione senza dover andare in ufficio postale o senza dover autorizzare l’accredito sul conto corrente. Richiedendo la carta, si riceve in automatico l’accredito mensile della pensione o delle altre prestazioni INPS. Una volta accreditati i soldi, si può usare la carta per pagare o per ritirare contanti.

Recensione della carta INPS Card

La Postepay INPS Card è una carta pensata per i pensionati e per chi riceve regolarmente pagamenti dall’INPS. Grazie a questa carta è possibile far accreditare in automatico i versamenti, senza dover andare in ufficio postale per la riscossione. Date le sue caratteristiche, è la soluzione ideale per i pensionati che non vogliono ritirare la pensione in contanti, ma sono in dubbio se aprire un conto online o un conto corrente tradizionale.

Il rilascio della carta è gratuito: non ci sono costi di emissione e di attivazione, né canoni fissi da pagare. La richiesta va fatta presso il proprio ufficio postale di riferimento. La carta e il PIN vengono poi inviati entro pochi giorni al proprio indirizzo. Una volta ricevuta la carta, questa va portata all’ufficio postale per l’attivazione. A partire dal mese successivo (o dal secondo mese, se la carta viene attivata dopo il giorno 15 del mese) si riceverà in automatico l’accredito della pensione.

Al momento dell’attivazione, l’ufficio postale rilascia un documento di registrazione, che permette di controllare i movimenti della carta e il saldo. Il titolare della carta può anche decidere di nominare uno o più delegati.

Le modalità di ricarica della carta sono due:

  • l’accredito della pensione o di altre prestazioni riconosciute dall’INPS;
  • il versamento di contanti fatto presso un ufficio postale.

La carta ha le stesse funzioni di un bancomat: si può usare per prelevare contanti presso gli ATM o in ufficio postale e per pagare i propri acquisti online o nei negozi.

I prelievi di contante sono gratuiti se vengono fatti presso gli sportelli ATM di Poste Italiane. Se il prelievo viene fatto presso un ATM di un’altra banca, in Italia o all’estero, si paga invece una commissione di 1,75 euro a operazione. Si può fare anche un prelievo in valuta estera, in questo caso la commissione da pagare è di 2,58 euro.

Caratteristiche della carta

  • Nome: INPS Card
  • Tipo di carta: carta prepagata ricaricabile
  • Banca emittente: Poste Italiane
  • Circuito: Cirrus/Maestro
  • Canone mensile: gratis
  • Costo di emissione: gratis
  • Limite di prelievo: 600 euro al giorno e 2.500 euro al mese; nessun limite per le operazioni fatte allo sportello
  • Limite di spesa: 600 euro al giorno e 1.500 euro al mese; nessun limite per le operazioni fatte allo sportello
  • La nostra valutazione: 4

Pro e contro

PRO

I punti a favore della carta sono diversi:

  • è una carta gratuita e con funzioni di base, adatta anche per i clienti anziani;
  • la facilità di richiesta: si fa domanda in ufficio postale, si riceve a casa entro pochi giorni e va attivata presso l’ufficio postale che l’ha emessa;
  • si ricarica in automatico quando viene versata la pensione, senza la necessità di recarsi alla posta;
  • può essere usata anche all’estero, in tutti i punti vendita che accettano carte del circuito Cirrus/Maestro.
CONTRO

Tra i contro della carta vanno invece considerati:

  • le modalità limitate di ricarica;
  • l’assenza della funzionalità contactless;
  • i limiti di orario: la carta è abilitata per fare prelievi e pagamenti solo tra le 6:00 e le 22:00.

Lascia un commento

© carteprepagate.me - - Disclaimer  Privacy Policy Cookie Policy  info[@]carteprepagate.me
Questo sito non è legato in alcun modo alle società di prodotti e servizi menzionati. Per questo motivo, per qualsiasi domanda, dubbi, problemi e informazioni vi invitiamo a rivolgervi alle rispettive società di riferimento.