Tinaba: un conto online fortemente innovativo

Tinaba si presenta come una carta di pagamento innovativa e con tante funzioni aggiuntive. Oltre ad avere un IBAN, che permette di inviare e ricevere bonifici come se fosse un conto corrente, la carta permette di fare investimenti e di dare avvio a un Piano di Accumulo di Capitale (PAC), investendo piccole somme.

Recensione di Tinaba

Tinaba è un’iniziativa di Banca Profilo, una banca innovativa quotata in Borsa. Tinaba è l’acronimo di “this is not a bank”: il nome di questo prodotto finanziario richiama in maniera indiretta il carattere innovativo e diverso rispetto ai classici prodotti bancari della carta.

Tinaba è un conto online di pagamento che si gestisce tramite l’applicazione mobile collegata e tramite una carta prepagata ricaricabile dotata di IBAN italiano e appartenente al circuito Mastercard. Si può richiedere online e si può usare per gestire la liquidità corrente, facendo acquisti online o nei negozi, depositando o inviando denaro tramite bonifici bancari o prelevando contanti presso gli sportelli ATM di tutto il mondo.

L’apertura del conto e la gestione della carta sono a costo zero. Non sono previsti né costi di emissione e di attivazione, né canoni mensili. Anche le operazioni più frequenti sono gratuite: bonifici, ricariche e prelievi non sono soggetti a commissioni. Soltanto i prelievi fatti all’estero hanno una commissione di 2 euro, se fatti in uno dei Paesi UE, e di 4 euro se fatti nelle zone extra UE.

L’uso della carta è sicuro, grazie alla garanzia offerta dall’appartenenza al circuito Mastercard e alla solidità di Banca Profilo. Anche i sistemi di accesso al conto online sono sicuri: l’autenticazione sul sito avviene soltanto tramite un codice di accesso inviato al titolare o tramite la scansione dell’impronta digitale del titolare. In caso di fallimento della banca, i depositi fino a 100.000 euro sono garantiti dall’intervento del Fondo interbancario di tutela dei depositi.

Uno degli aspetti più interessanti della carta Tinaba è la possibilità di attivare la funzione di investimento. Si può accedere a questa funzione investendo un minimo di 2 mila euro e si può aggiungere anche un PAC, con versamenti mensili a partire da 50 euro.

Il titolare della carta può monitorare in qualsiasi momento l’andamento delle operazioni, modificare il portafogli o approfittare della funzione Parking, che permette di bloccare la volatilità del portafoglio.

L’attivazione del conto Tinaba avviene interamente online. Possono attivare il conto e richiedere la carta collegata tutti i clienti che abbiano compiuto almeno 12 anni.

Caratteristiche della carta

  • Nome: Tinaba
  • Tipo di carta: carta prepagata con IBAN
  • Banca emittente: Banca Profilo SpA
  • Circuito: Mastercard
  • Canone mensile: gratis
  • Costo di emissione: gratis
  • Limite di prelievo: 250 euro
  • Limite di spesa: entro il plafond di 12.500 euro 
  • La nostra valutazione: 4,5

Pro e contro

PRO

I punti a favore della carta Tinaba sono diversi:

  • il conto è a zero spese: niente canone, niente commissioni, nessuna imposta di bollo;
  • si possono fare comodamente investimenti, tenendo sotto controllo ogni aspetto delle attività;
  • si può aprire il conto già a partire dai 12 anni;
  • tramite l’app mobile si possono facilmente inviare soldi ai propri contatti o condividere le spese con il proprio gruppo ai amici;
  • l’app permette di avviare una raccolta fondi per finanziare un’iniziativa pubblica, a scopo benefico e solidale;
  • si può collegare la carta ai sistemi Alipay, Google Pay, Samsung Pay e Apple Pay.
CONTRO

Tinaba ha anche qualche aspetto negativo:

  • si possono prelevare contanti da un minimo di 25 euro a un massimo di 250 euro al giorno;
  • per gli investimenti fino a 20.000 euro si paga una commissione annuale di gestione dell’1%.

Lascia un commento

© carteprepagate.me - - Disclaimer  Privacy Policy Cookie Policy  info[@]carteprepagate.me
Questo sito non è legato in alcun modo alle società di prodotti e servizi menzionati. Per questo motivo, per qualsiasi domanda, dubbi, problemi e informazioni vi invitiamo a rivolgervi alle rispettive società di riferimento.