Postepay all’estero: si può usare? Ecco come funziona

Il dubbio su come usare la Postepay all’estero è uno dei più comuni che affligge chi ha intenzione di sottoscrivere una ricaricabile emessa da Poste Italiane. Vediamo in che modo ed entro quali limiti si possono fare pagamenti all’estero con la prepagata Postepay.

Postepay all’estero: quanto costa usarla

Iniziamo subito con il dire che la carta prepagata Postepay è accettata all’estero come tutte le altre carte che appartengono al circuito Visa Electron (o Mastercard, se si tratta di una Postepay Evolution).

Anche fuori dall’Italia, si può usare la carta per pagare nei negozi e per ritirare contanti. I pagamenti all’interno della zona euro sono già abilitati, mentre se si vuole usare la carta nel resto del mondo bisogna attivare l’apposita opzione dal sito di home banking di Poste Italiane, nella sezione “Le mie carte”.

I pagamenti fatti in euro sono sempre gratuiti, mentre se si paga in una valuta diversa bisogna mettere in conto una commissione di cambio valuta pari all’1,1% dell’importo speso.

Se si usa la Postepay all’estero per ritirare contanti invece si paga:

  • una commissione di 1,75 euro a operazione all’interno della zona euro;
  • una commissione di 5 euro più l’1,1% dell’importo prelevato al di fuori della zona euro.

I limiti di utilizzo della Postepay all’estero

Se il titolare della carta non fa delle modifiche ai limiti di utilizzo, la Postepay può essere usata allo stesso modo in Italia e all’estero. Questo vuol dire che, di default, si possono spendere fino a 3.000 euro al giorno e si può usare la carta entro i limiti dell’importo caricato (leggi qui come ricaricare la Postepay all’estero).

Tramite l’app mobile Postepay il titolare in ogni momento può modificare le soglie di pagamento e impostare limiti più bassi oppure disabilitare completamente l’uso della carta all’estero oppure ancora impedire solo i pagamenti contactless.  Queste opzioni sono utili per innalzare il livello di sicurezza quando si viaggia in Paesi che si ritengono pericolosi o quando si vuole ridurre il rischio di furti d’identità o truffe.

Potrebbe anche interessarti:
Acquistare Bitcoin con Postepay: i migliori metodi per comprare in modo veloce e sicuro

Negli ultimi anni le criptovalute, ed in particolare i Bitcoin, si sono ritagliati un ruolo sempre più importante in ambito Leggi tutto

Ricaricare la Postepay dall’estero: modalità e costi

Quando si fa un viaggio o si trascorre un periodo di studio o di lavoro fuori dall'Italia è utile sapere Leggi tutto

Come ricaricare la PostePay online

Può capitare di aver bisogno di ricaricare la carta prepagata ma di non avere contanti per farlo. In questi casi Leggi tutto

Meglio PostePay o PayPal? Scopri le differenze e quale conviene

PostePay e PayPal sono due tra gli strumenti di pagamento più diffusi e apprezzati da chi fa spesso acquisti online. Leggi tutto

N26 o PostePay: quale scegliere? Confronto definitivo

Confronto aggiornato a Settembre, 2021 Carta del conto N26 o PostePay? Si tratta senza dubbio tra le opzioni migliori in circolazione, Leggi tutto

Lascia un commento

© carteprepagate.me - - Disclaimer - Termini e Condizioni  Privacy Policy Cookie Policy  info[@]carteprepagate.me
Questo sito non è legato in alcun modo alle società di prodotti e servizi menzionati. Per questo motivo, per qualsiasi domanda, dubbi, problemi e informazioni vi invitiamo a rivolgervi alle rispettive società di riferimento.