Come proteggere i propri risparmi ed evitare l’inflazione

Tenere i propri soldi sul conto corrente potrebbe non essere la scelta migliore per proteggere i propri risparmi. Se da un lato si può beneficiare di tutti i vantaggi dati dalla liquidità, dall’altro lato ci sono degli svantaggi che vanno considerati e valutati con attenzione per non veder diminuire il valore dei risparmi.

I rischi di liquidità e conti correnti

C’è chi preferisce tenere i propri soldi in banca e chi invece si affida alla classica “mattonella” e li tiene in casa. Queste soluzioni possono essere comode quando si hanno dei piccoli risparmi e si ha intenzione di spenderli a breve. In tutti gli altri casi, lasciare i soldi sul conto o tenerli in contanti può essere svantaggioso.

Se non vengono investiti, i risparmi perdono potere d’acquisto per effetto dell’inflazione. Depositare i soldi sul conto corrente non li mette al riparo da questo rischio, dato che i tassi di interesse praticati dalle banche sono praticamente nulli.

Quali investimenti fare per tutelare i propri risparmi

Per tutelare i propri risparmi si possono fare piccoli o grandi investimenti. La scelta dell’investimento migliore dipende innanzitutto dalla somma che si ha a disposizione e poi anche dalla propria propensione al rischio.

Si possono individuare quattro tipi di investimenti principali:

  • investimento in azioni;
  • investimento in obbligazioni;
  • investimento in titoli di Stato;
  • investimento in immobili o in metalli preziosi.

L’investimento in azioni di solito è un’operazione a lungo termine, con una scadenza superiore a 10 anni. Chi vuole un investimento da smobilizzare dopo al massimo cinque anni può scegliere di investire in obbligazioni, ad esempio. Le persone che hanno poca dimestichezza con l’investimento in titoli possono affidarsi alla propria banca o a un consulente finanziario e scegliere un piano di accumulo di capitale o un piano di investimenti. In questo caso il consulente sceglierà un pacchetto di titoli con un livello di rischio in linea con quello scelto da chi investe, controllando che il rendimento e la diversificazione siano adeguati.

I titoli di Stato possono essere un investimento a medio o a lungo termine, ma bisogna mettere in conto un tasso di interesse molto basso. Trattandosi di un investimento a rischio quasi nullo, anche il rendimento sarà contenuto.

L’investimento in immobili o in metalli è un’altra soluzione a disposizione di chi vuole usare al meglio i propri risparmi. La scelta di comprare casa è indicata in particolare nei periodi in cui i prezzi di mercato sono in discesa ed è previsto un rialzo del valore degli immobili dopo un certo numero di anni. A differenza degli investimenti immobiliari, quelli nei metalli (tipicamente in oro o platino) permettono uno smobilizzo più rapido ma sono soggetti anche a più volatilità nei prezzi.

Qualunque siano le tue preferenze e il livello di rischio che sei disposto ad accettare, una cosa è certa: investire il denaro è il modo migliore per proteggere i propri risparmi ed evitare che il loro valore diminuisca per effetto di tassi di interesse negativi e inflazione.

Lascia un commento

© carteprepagate.me - - Disclaimer  Privacy Policy Cookie Policy  info[@]carteprepagate.me
Questo sito non è legato in alcun modo alle società di prodotti e servizi menzionati. Per questo motivo, per qualsiasi domanda, dubbi, problemi e informazioni vi invitiamo a rivolgervi alle rispettive società di riferimento.